WE ARE HUB

Lo spazio di innovazione digitale che mancava.

Raggiungici a: Corso Campano, 134, Giugliano in Campania (NA).

Search
back to top

Al via il progetto DEEP (Disability and professional Empowerment Engaging 3d Printing)!

Al via il progetto DEEP (Disability and professional Empowerment Engaging 3d Printing)!

Deep è un progetto finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus+ “Cooperative Partnerships in Vocational Education and Training” (KA220-VET). Deep coinvolge 5 partner provenienti da quattro paesi dell’UE: Italia (Clinica Villa delle Magnolie e HUB spa), Spagna (Università Autonoma di Barcellona), Repubblica Ceca (Hertin Training Center) e Lussemburgo (Technoport SA).

L’obiettivo generale del progetto DEEP è creare un modello formativo innovativo che miri ad avvicinare il mondo della disabilità a quello della stampa 3D.

Gli obiettivi specifici di DEEP sono:

  • Sviluppare competenze nel campo della prototipazione 3D;
  • Portare il mondo socio-sanitario alle potenzialità dell’uso della stampa 3D nel mondo della disabilità;
  • Far acquisire e accrescere nei professionisti del settore socio-sanitario competenze relazionali e pro-sociali essenziali per lavorare con le persone con disabilità;
  • Raggiungere la descrizione di unità di risultati di apprendimento valutabili e, quindi, utilizzabili nella descrizione e valutazione dei profili professionali.

Le principali attività del progetto sono:

  • Realizzazione del modello formativo DEEP comprensivo di Stato dell’Arte, pacchetto formativo rivolto al target diretto, linee guida per la cooperazione con le persone con disabilità, definizione dei criteri per la selezione del target diretto;
  • Realizzazione di un percorso formativo comprendente la formazione di formatori per professionisti del partenariato e un corso pilota di formazione del target multi-attore (professionisti sanitari, terapisti occupazionali, maker);
  • Implementazione sul campo che coinvolgerà le persone con disabilità e le diverse figure professionali formate per realizzare prototipi attraverso l’utilizzo di stampanti 3D;
  • Networking, monitoraggio e diffusione dei risultati.

I risultati attesi del progetto sono suddivisi in base all’obiettivo diretto e indiretto di DEEP.

In riferimento al target diretto (professionisti sanitari, terapisti occupazionali, maker) ci aspettiamo:

  • Aumento delle conoscenze sul tema della disabilità;
  • Aumento delle conoscenze e abilità nella prototipazione 3D;
  • Accresciuta conoscenza del mondo degli ausili e dei quadri normativi di riferimento;
  • Aumento delle capacità pro-sociali e motivazionali dei professionisti come modalità di approccio nel trattare con le persone con disabilità.

In relazione al target indiretto (persone con disabilità), ci aspettiamo:

  • Aumento del senso di autoefficacia attraverso la partecipazione attiva alla progettazione e realizzazione degli ausili;
  • Aumento della motivazione a partecipare a pieno titolo ai percorsi e ai trattamenti che meglio rispondono alle proprie esigenze;
  • Acquisizione delle conoscenze e competenze di base rispetto all’uso della stampante 3D.

In termini di impatto sul target diretto, si prevede un aumento del 20% del numero di professionisti interessati alla formazione proposta rispetto alla baseline del progetto di 160 professionisti.

In termini di target indiretto, prevediamo il coinvolgimento di oltre 1000 soggetti da parte delle istituzioni partecipanti nei 4 paesi.

Per maggiori informazioni sul progetto su: https://www.deepprojecterasmus.eu/

No Comments
Leave a Reply